Spaghettoni all'uovo trafilati al bronzo

 

Il Pastificio Andalini dal 1956 produce pasta all’uovo, di semola, biologica e specialità secondo la più autentica tradizione emiliana.

Proprio per questo ha deciso di dare lustro al formato di pasta “riscoperto” negli ultimi anni: GLI SPAGHETTONI ALL'UOVO TRAFILATI AL BRONZO. Ovviamente non come piatto ricco e “nobile” - per quello ci sono sempre stati e, sempre ci saranno tagliatelle e tortellini - ma sarebbe un’inesattezza storica dire che gli spaghetti non facciano parte della nostra storia emiliana.

Lo spaghettone all’uovo è ricco e gustoso e adatto a sughi di ogni genere, dai più leggeri ai più corposi – sia di carne che di verdure – poiché la sua ruvidezza lo fa legare particolarmente bene al condimento.

Ed ecco per voi alcune favolose ricette per poter apprezzare lo spaghettone al meglio!

 

SPAGHETTONI ALLA BOLOGNESE

Ingredienti:

500 g di spaghettoni all’uovo Andalini

100 g di pancetta macinata

150 g di pasta di salsiccia

150 g di macinato di maiale

100 g di cartella di manzo                                                                                                                                        

150 g di piselli

2 cucchiai di concentrato di pomodoro

1 carota media

2 gambi di sedano                                                                                                                                                                       

1 cipolla dorata piccola

½ noce di burro                                                                                                                                                                             

1 cucchiaio di olio evo

½ bicchiere di vino rosso                                                                                                                                                           

Sale e pepe q.b. 

Preparazione:

Tritare gli odori finemente e farli soffriggere in padella con il burro e l’olio evo, fino a farli appassire. Aggiungere la pancetta macinata e farla soffriggere, poi mettere il rimanente della carne e rosolarla. Sfumare con il vino, lasciare evaporare e cuocere a fuoco medio per un’ora e mezza. Se serve, aggiungere un bicchiere d’acqua. Diluire poi il concentrato di pomodoro in una tazza con poca acqua calda e aggiungere al ragù. Inserire anche i piselli poi aggiustare di sale e di pepe. dopo aver portato il tutto a temperatura, serviranno altre due ore di cottura. Successivamente condire gli spaghetti. 

 

 

SPAGHETTONI CACIO E PEPE

Come la Carbonara e L’Amatriciana, anche gli Spaghetti Cacio e Pepe, sono diventati oramai piatti simbolo dell'italianità, del mangiar bene con ingredienti DOP e legati alle tradizioni dei territori in cui sono nate.

Ecco come eseguirli in maniera perfetta!

Ingredienti

Spaghettoni all’uovo Andalini 320 g

Pepe nero in grani q.b.

Pecorino romano stagionatura media, da grattugiare 200 g

Sale q.b.

Preparazione

Per prima cosa occupatevi di grattugiare 200 g di pecorino.

Proseguite mettendo a bollire l'acqua in un tegame e salate a piacere. Una volta salata, potete cuocere gli spaghetti.

Nel frattempo, versate i grani di pepe interi su un tagliere, quindi schiacciateli pestando con un pestello.

Versate metà dose di pepe schiacciato in una padella ampia antiaderente, tostatelo a fuoco dolce e sfumate con paio di mestoli di acqua di cottura della pasta.

Scolate quindi gli spaghetti quando saranno molto al dente (tenendo da parte l'acqua di cottura) e versateli direttamente nella padella con il pepe tostato; proseguiranno la cottura con il condimento.

Continuate a versare un mestolo di acqua solo al bisogno (quando vedete che la padella è quasi completamente asciutta) e a rimestare con le pinze da cucina. Nel frattempo che la pasta arriva a cottura, occupatevi della crema al Pecorino (non iniziate prima questa operazione perché la crema si rapprenderebbe troppo): versatene circa metà dose di Pecorino grattugiato in una ciotola.

Aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta sul Pecorino grattugiato. Mescolate con una frusta e aggiungete ancora acqua al bisogno. Unite poi la dose restante di Pecorino, tenendone poco da parte per condire successivamente. Unite ancora un po' di acqua al bisogno: in questa fase dovrete calibrare bene dose di Pecorino e acqua per ottenere una cremina della giusta consistenza e senza grumi.

Spegnete il fuoco della padella con gli spaghetti e versate la crema di Pecorino.

Versate anche il Pecorino che avevate tenuto da parte, mescolate e saltate ancora la pasta quindi impiattate i vostri spaghetti cacio e pepe e insaporite con il restante pepe.

 

SPAGHETTONI CON LA BOTTARGA

Gli spaghetti con la bottarga vengono impreziositi proprio dalla presenza di questa eccellenza italiana proveniente dalla Sardegna. La bottarga è un alimento pregiatissimo, costituito dalle uova di muggine (cefalo) o di tonno, particolarmente abbondanti nelle nostre acque, sottoposte a un lungo procedimento di salatura ed essiccamento. È un prodotto unico al mondo e al tempo stesso un piccolo “lusso” culinario da riservare per un pranzo o una cena speciale.

Ingredienti

Spaghettoni all’uovo Andalini 320 g

Bottarga di muggine 25 g

Olio extravergine d'oliva 40 g

Scalogno 35 g

Scorza di limone 1

 

Per la panure:

Pangrattato 40 g

Olio extravergine d'oliva 20 g

Preparazione

Cominciate pelando un limone con il pelapatate, per ricavarne solo la parte gialla, in listarelle.

Preparate la panure versando l’olio extravergine di oliva in padella insieme al pangrattato, lasciando dorare per qualche minuto. Non appena saranno ben dorate mettete da parte.

Mettere a bollire l’acqua ma non salate troppo perché la bottarga è già molto saporita di per sé.

Intanto in un tegame versate l’olio e unite lo scalogno tritato, lasciate insaporire a fiamma dolce per 2-3 minuti. Poi fate insaporire anche le scorze di limone per pochi istanti. Prelevate un mestolo d’acqua calda, versatelo nel tegame con il condimento e continuate la cottura per altri 10 minuti. A questo punto tuffate la pasta nell’acqua bollente salata appena.

A metà cottura scolate gli spaghetti direttamente nel tegame con il condimento, tenendo l'acqua di cottura da parte: vi servirà per risottare la pasta nel tegame e completare la cottura, aggiungendo acqua al bisogno. Con un coltellino eliminate il rivestimento esterno della bottarga e quando la pasta sarà a cottura, andate a grattugiarla direttamente nel tegame utilizzando una grattugia a maglie larghe. Aggiungete la panure, infine mescolate e spegnete il fuoco.

 





Contattaci



Pastificio Andalini

  •  
  •  
  •  

PASTIFICIO ANDALINI S.p.A.
Via Martiri di Belfiore, 13 - 44042 Cento (FE) - Italy
Tel. +39 051 685 65 11 - E-mail: info@andalini.it - P.I. 01306670389
Informativa estesa sull'uso dei cookies